Linee di macchine

« Torna indietro

CARNE: i nuovi trend dei consumi alimentari

 

Nell’ambito dell’indagine realizzata dall’osservatorio “The World after Lockdown” realizzato da Nomisma e Fileni è emerso che durante tutto il lockdown gli italiani hanno posto particolare attenzione verso stili di vita e abitudini alimentari più salutari privilegiando cibi di maggiore qualità e sicurezza sia in termini di provenienza che metodi di produzione. Oggi si tende ad essere sempre più informati e attenti alla sicurezza, qualità dei cibi e provenienza geografica, ad optare per prodotti selezionati, portafoglio permettendo.
Made in Italy e Km 0 sempre più presenti nel carrello della spesa degli italiani, in crescita i prodotti a marchio biologico.

 

LA CRESCITA DEL SETTORE BIOLOGICO                                                                                                                                                
Durante le settimane più drammatiche del 2020 e in piena emergenza sanitaria l’incremento delle vendite dei prodotti biologici ha segnato un +20.1% rispetto allo stesso periodo del 2019 contribuendo al forte impulso alla crescita del settore. Il comparto dei prodotti freschi è quello su cui si è concentrata maggiormente l'attenzione del consumatore bio: +10% nei primi 3 mesi del 2020, con picchi nell'ortofrutta (+15%) e nella carne (+31%) portando il mercato italiano al quinto posto al mondo (dopo USA, Germania, Francia, Cina) per consumi di prodotti biologici. 
 
 
MADE IN ITALY E SOSTENIBILITA’
Il protrarsi dell’emergenza SARS-CoV-2 ha consolidato sempre più valori e scelte alimentari che mettono al primo posto la salute. I consumatori italiani sono sempre più attenti alla provenienza e sostenibilità del prodotto. Una delle motivazioni è data dal fatto che la medesima legislazione applicabile è vista come forma di tutela rispetto a prodotti che provengono da paesi lontani sconosciuti. Made in Italy e Km 0 diventano quindi elementi imprescindibili a cui il consumatore Italiano medio non rinuncia. Secondo la ricerca, il 22% dei consumatori dichiara di aver incrementato gli acquisti Km 0 e made in Italy, il 28% ha cominciato ad acquistare prodotti alimentari provenienti da filiere corte proprio durante la quarantena.
 
Sostenibilità è l’altra parola d’ordine. La sicurezza dei cibi consumati quotidianamente è strettamente correlata anche alla protezione dell’ambiente:
per il 58% degli italiani, l’agricoltura subisce gli effetti del cambiamento climatico. Durante i giorni di chiusura il 20% del campione si è dimostrato particolarmente attento all’impatto ambientale delle proprie scelte alimentari, ha preferito acquistare cibi più sostenibili favorendo comportamenti più green, il 12% ha acquistato prodotti alimentari con imballaggi sostenibili, il 30% ha sperimentato i prodotti biologici per la prima volta.
 
 
ALIMENTI FRESCHI E CARNI
Tracciabilità, sostenibilità e biologico sono elementi sempre più importanti per consumatori e imprese. Tra i comparti più coinvolti, secondo il sondaggio, rientra quello della carne. Il 71% dei consumatori reputa importante l'origine 100% italiana ma questa quota sale al 78% per la carne:
il 66% degli italiani cerca carne proveniente da allevamenti all'aperto, il 51% cerca il marchio bio tra gli scaffali, ma ancor di più sul banco carne (54%).
Altri fattori che entrano in gioco nella scelta della carne da acquistare sono l'assenza di antibiotici (importante per il 75% dei consumatori di carne), l'assenza di Ogm nei mangimi (65%) e l'alimentazione con soli mangimi vegetali (56%).
 
 
PERCHÉ COMPRARE CARNE BIO
Secondo i dati raccolti dall’indagine curata da Nomisma, gli italiani 18-65 anni che nell’ultimo anno hanno consumato carne in almeno un’occasione sono il 92% della popolazione e l’86% di essi dichiara di mangiarla almeno 1 volta a settimana o più spesso.
 
Di questi, il 52% ha scelto la carne biologica per motivi di salute/benessere (16% degli users), perché garantisce l’assenza di antibiotici (15%), perché è priva di OGM, additivi e conservanti (12%), e perché è ritenuta in generale più sicura (12%). Infine, circa 1 consumatore su 10 la acquista perché prodotta secondo metodi più rispettosi dell’ambiente o da allevamenti sostenibili.
 
 
IL VALORE DEL PACKAGING E GLI IMBALLAGGI SOSTENIBILI
Anche il packaging diventa portatore di messaggi green: 9 consumatori su 10 vogliono trovare nei supermercati carne biologica con un packaging sostenibile e il 36% afferma che la confezione della carne bio dovrebbe essere riciclabile al 100%, compostabile (17%) o comunque contenere meno plastica possibile (16%). I valori e l’importanza del packaging green necessita però di una comunicazione efficiente: l'11% degli user di carne bio vorrebbe infatti trovare in etichetta informazioni più dettagliate sull'impatto ambientale dell'imballaggio.
 
 
UN NUOVO SISTEMA ALIMENTARE
I risultati dell’indagine mettono in luce una straordinaria opportunità di crescita per tutto il comparto bio. Sussistono infatti ampi margini di miglioramento dal lato dell’offerta: il 49% dei consumatori di carne non è ancora pienamente soddisfatto dell’assortimento della linea biologica e, inoltre, tra chi ad oggi non consuma carne bio, il 19% non ne comprende le garanzie e il 6% non la trova nei punti vendita che frequenta abitualmente.
 
I dati dimostrano nel complesso come il raggiungimento del target relativo ad un nuovo sistema alimentare sempre più sano e rispettoso dell’ambiente sia possibile, essendo un obiettivo che mette insieme istituzioni e consumatori. Rappresenta al tempo stesso una grande sfida per le aziende alimentari italiane, a cui spetta il compito di innovare e potenziare le proprie strategie per far fronte alle crescenti esigenze dei consumatori. 
 
 
Fonte: “FOOD MACHINES | MAGGIO - GIUGNO 2021” 

 

 

Una produzione 4.0 rigorosamente Made in Italy. Virtual Tour in Minerva Omega Group ››

In 75 anni di attività le nostre macchine si sono guadagnate un posto di rilievo nel mercato internazionale per qualità costruttiva e sicurezza. In questa sezione puoi visitare la nostra realtà produttiva attraverso una navigazione virtuale tra i vari reparti.

Utilizza la pianta per scoprire la nostra organizzazione e come si produce in ottica 4.0 Entra ››

Brand lines